Benessere, IBP, Intelligenza, Lavorare Felici, Miglioramento

L’auto-riflessione

 L’auto-riflessione è definita come “meditazione o pensiero profondo sul proprio carattere, azioni e motivazioni”.
E’ il processo per portare attenzione su ciò che sta accadendo alla tua vita in modo consapevole e aperto. Molti di noi pensano che il tempo per riflettere su ciò che sta accadendo dentro di noi sia tempo perso.  L’auto-riflessione è una delle migliori pratiche da attuare per creare una mentalità positiva e scoprire una maggiore connessione con se stessi.
Ecco alcuni motivi per cui l’auto-riflessione dovrebbe diventare una priorità nella tua vita:
Per dare un senso alle cose: l’auto-riflessione può aiutarti a elaborare i tuoi pensieri e sentimenti. Quando manteniamo i nostri pensieri fluttuanti nelle nostre mente, non facciamo altro che confonderci o frustrarci di più. L’auto-riflessione aiuta a costruire un’auto-consapevolezza emotiva. Prendendo il tempo di porsi le domande importanti, puoi ottenere una maggiore comprensione delle tue emozioni, dei punti di forza, delle debolezze e dei fattori  guida. Una volta compresi gli aspetti importanti del sé, diventi capace di adattarti alle situazioni mutevoli e alle circostanze della vita.
Per fare un passo avanti: quando continui a pensare sempre con gli stessi schemi senza intervenire, vedi i tuoi problemi più grandi di quanto non lo siano in realtà. Prendendoti un momento per mettere in pausa, riflettere e guardarti dentro, scoprirai che in realtà hai molte delle risposte che hai cercato per così tanto tempo.
Per sfidare i tuoi pensieri: non credere a tutto ciò che pensi. L’auto-riflessione offre l’opportunità di sfidare i tuoi modi di pensare. Molti di noi hanno la tendenza a rimuginare sulle cose cattive. Quando si prende il tempo per riflettere, è importante chiedersi se ci credi davvero. Alla fine, inizierai a capire che le cose che dici di te stesso non sono sempre vere.
Per riconoscere i cambiamenti e monitorare i progressi: quando registri i dettagli di ciò che stai attraversando, che si tratti di un problema di relazione o di pensieri negativi, puoi guardare indietro e vedere fino a che punto sei arrivato. Ti renderà orgoglioso vedere i tuoi progressi e come sei riuscito a superare una brutta situazione. L’auto-riflessione ti consente di guardare indietro e vedere da dove vieni.
Per aumentare la consapevolezza di sé: il cambiamento richiede due cose: un obiettivo e la consapevolezza di dove si è attualmente al fine di valutare la discrepanza tra i due. Se sei nel tuo percorso di miglioramento personale, devi sapere dove stai andando e dove sei ora. Senza auto-consapevolezza, non puoi comprendere appieno le tue emozioni, valori, obiettivi o punti di forza. Imparerai tanto su te stesso semplicemente riflettendo sul “qui e ora” , aiutandoti a raggiungere il tuo traguardo.
Ispirare l’auto-accettazione: il viaggio nell’amore e nell’accettazione di sé deve iniziare con l’auto-esame finché non intraprendi il viaggio dell’auto-riflessione, è quasi impossibile crescere o imparare nella vita.
Vivere con più intenzione: quando vivi con libertà e responsabilità; stai facendo delle scelte con maggiore consapevolezza. Cosa succede quando non rifletti? continui a muoverti. Avanzi. Non ti fermi a riflettere. Resti in posti di lavoro che ti stanno letteralmente uccidendo. Vivi relazioni che fanno a pezzi la tua energia. Circostanze che ti lasciano stressato, infelice, frustrato e stanco. Continui a correre sul tapis roulant della vita pensando di non aver tempo da perdere. Quindi continui a muoverti per stare al passo. Ma troppo spesso, cadi e non ti rialzi.
Allora STOP:  per scendere dal tapis roulant, per riflettere su cosa funziona e cosa no, per identificare cosa tenere e cosa deve cambiare.  
Questa è una semplice guida al processo di auto-riflessione:
Stop: fai un passo indietro dalla vita o da una situazione particolare.
Guarda: identifica e ottieni una prospettiva su ciò che noti e vedi.
Ascolta: ascolta la tua guida interiore, l’innata saggezza che ti ispira quando gli dai tempo e spazio per emergere.
Fai: identifica i passi che devi compiere per andare avanti, modificare e migliorare.
La buona notizia è che non è necessario affidarti a nessuno per cogliere gli enormi benefici dell’auto-riflessione.
Tutto ciò che serve è consapevolezza e impegno personale.
 
 – Rohit Sharma –